Rss Feed

domenica 28 dicembre 2014

Susamielli

Pubblicato da Claudia Pane a 19:31




I susamielli sono dei dolci napoletani tipici del periodo natalizio. Hanno la forma di una "S" e si chiamano così perchè originariamente erano ricoperti di sesamo tostato (sesamielli).
Sono dei dolci dell'antica tradizione e credo che neanche sono più tanto conosciuti, infatti io non li avevo mai mangiati e sono cresciuta sentendo la parola "susamiello" associata a una persona particolarmente fastidiosa e pesante.
Pensavo, quindi, che fosse un oggetto o non so che! E la parola mi era simpatica, ma non capivo perchè si dicesse così, io che il napoletano non lo so parlare e a stento lo capisco.
Poi in internet mi sono imbattuta nella ricetta dei susamielli, e mi sono detta "devo assolutamente farli. Anche per stima per il nome!".

Ricorda i roccocò, senza essere così duro da aver bisogno di una dentatura da cavalli. Alessandro Siani insegna "c're o susamiell? è o'frate scemo d'ò rococò!"? Io, però, non concordo, perchè a me i roccocò non piacciono.

Insomma, taglio corto e dò la ricetta, che a casa è piaciuta tanto.

per 21 biscotti
250 gr farina 00
250 gr miele
60 gr zucchero
1 punta di cucchiaino di ammoniaca
150 gr di mandorle, tostate e tritate finissime
canditi (cedro, cocozzata, arancia)
5 gr di pisto (cannella, noce moscata, chiodi di garofano tritati, vaniglia)

Tostare le mandorle, tritarle a farina. Mischiare la farina, le mandorle, i canditi tagliati a pezzettini piccoli, l'ammoniaca, lo zucchero, il pisto. Aggiungere il miele precedentemente sciolto in un pentolino. Impastare. Far riposare in frigo per mezz'ora o in cella per 10 minuti. Formare dei salsicciotti con le mani, dargli la forma di una S e sistemarli su una teglia ricoperta di carta forno, distanziandoli leggermente. Terminare con una mandorla per biscotto.
180° in forno statico per 10 minuti. Fateli raffreddare prima di spostarli su un piatto da portata.

5 commenti on "Susamielli"

carmencook on 28 dicembre 2014 22:07 ha detto...

Ma che bei biscottini Claudia, devono essere golosissimi!!!
Salvo la ricetta così li proverò prestissimo!!!!
Un mega abbraccio e tanti cari auguri di Buone Feste
Carmen

paola on 28 dicembre 2014 22:22 ha detto...

complimenti, anche se napoletana di solito non li preparo per le festività ma li ho mangaiti tanti anni fa,sono simili ai roccocò e allo stesso tempo diversi ,brava

Claudia Pane on 29 dicembre 2014 10:08 ha detto...

Paola, anche tu napoletana? :D Io invece non li avevo mai mangiati, ma il nome incuriosiva troppo

SABRINA RABBIA on 29 dicembre 2014 15:06 ha detto...

non li ho mai mangiati, ma devono essere buonissimi!!!Quanto sono carini!!!!Baci Sabry

Claudia Pane on 29 dicembre 2014 16:01 ha detto...

Infatti sono stati una bella scoperta!!! Baci

Posta un commento