Rss Feed

mercoledì 5 marzo 2014

Pizza a lievitazione lunga (ricetta di Gino Sorbillo, 10 h totali)

Pubblicato da Claudia Pane a 17:17




Avevo sentito (a proposito dell'ormai famosissimo impasto per la pizza di Bonci) dell'impasto per la pizza fatto con poco lievito di birra, ma fatto riposare 12 ore, però non avevo mai provato. Mi sono convinta definitivamente quando ho visto in tv Gino Sorbillo ospite da Benedetta che mostrava un impasto fatto con un metodo simile. Poichè Sorbillo è il mio dio personale della pizza (assolutamente la migliore che io abbia mai mangiato in tutta Napoli), mi sono decisa e ho provato: impastata la mattina e infornata la sera.. la pizza risulta più digeribile e leggera di una impastata col metodo tradizionale, l'ho trovata davvero buona. Inoltre è comodo il fatto che si prepara e poi ci si "dimentica" dell'impasto: si può fare la sera per il pranzo, o la mattina per la cena.

Questa è la ricetta che ha dato Sorbillo, a cui io però ho fatto un paio di modifiche: un cucchiaino di zucchero per aiutare la lievitazione, una dose di sale in gran lunga minore, e una parte di manitoba.


Per una teglia grande e 10 pizzette piccole

100 gr manitoba
400 ga farina 00
300-350 ml di acqua
4 gr lievito di birra, il cubetto
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaino di zucchero

pomodori pelati
fior di latte
basilico

Sciogliere il lievito in un pò di acqua tiepida. Mischiare le farine assieme al sale e allo zucchero, formare una fontana e versare lentamente un pò di acqua.. cominciare ad impastare e aggiungere l'acqua col lievito sciolto. Aggiungere mano a mano l'acqua, finchè l'impasto non risulterà ben omogeneo (più o meno morbido a seconda dei propri gusti). Lavorarlo energicamente.
Coprire con un canovaccio e far lievitare in un luogo asciutto per almeno 10 ore.

Al termine della lievitazione, stendere su una teglia unta e condire con il pomodoro e l'olio. Infornare a 220° per 10 minuti, poi aggiungere il fior di latte e cuocere finchè il fior di latte non sarà sciolto. Condire con basilico fresco e servire.

3 commenti on "Pizza a lievitazione lunga (ricetta di Gino Sorbillo, 10 h totali)"

Dani on 6 marzo 2014 19:40 ha detto...

Devo provare! di solito decido di fare la pizza sempre all'ultimo momento e la riempio di lievito! Invece così sarà di sicuro molto più digeribile e più buona!!!
Baci

Claudia Pane on 6 marzo 2014 20:00 ha detto...

Infatti è così! :D Adesso che ho provato questa lievitazione, non la mollo più ;) Grazie per la visita :)

Anonimo ha detto...

Ciao sono nuova io ho provato molte volte a preparare l impasto verso l una per la sera e pur mettendo pochissimo lievito la sera la ritrovo lievitata e con la crosta sebbene l ho lasciata lievitare con pellicola sopra come mai GRZ

Posta un commento